Adozione e Acquisto

Adozione e acquisto del criceto: dove?

Scegli l’adozione se vuoi un criceto!! Tanti acquistano ancora gli animali nei negozi e per noi non c’è niente di più sbagliato. Sono migliaia i cani, i gatti, i criceti e tutti i poveri cuccioli abbandonati e trovati da associazioni o da singoli. Chiunque voglia un nuovo piccolo amico visiti prima i numerosi forum, pagine Facebook di associazioni o anche l’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) e sicuramente troverà ciò che cerca, facendo inoltre un bel gesto d’amore.

La scelta del criceto

La scelta tra un animale malato o sano è a totale discrezione del futuro proprietario che se la sentirà o meno di prendersi questo importante e amorevole impegno.

Quali sono le caratteristiche di un animale sano? Pelo folto, morbido e lucido, corpo di forma regolare e arrotondata, non si deve vedere la spina dorsale; occhi vispi e puliti, naso asciutto, orecchie di forma arrotondata senza ferite e portate erette, coda portata eretta a bandiera, apertura anale pulita ed asciutta, respirazione regolare e silenziosa, camminata sicura e spavalda, il criceto sano quando si sveglia presta subito attenzione a quello che lo circonda e quando è in attività dedica molto tempo alla pulizia del suo pelo.

Criceto maschio o femmina?

Dato che i criceti sono animali solitari e molto prolifici è bene non comprare coppie per farli vivere insieme. Ogni criceto deve avere la sua gabbia. In caso contrario i criceti che vivono nella stessa gabbia arrivano a ferirsi anche in modo grave. Ci sono alcuni casi di criceti, quasi tutti della specie Winter White, che convivono pacificamente ma visto che sicurezze non ce ne sono, è meglio evitare.
Inoltre, acquistando una coppia machio/femmina, nel giro di pochi mesi ci troveremo con numerose cucciolate di cricetini da dover collocare tra amici e parenti.

Ma quali sono le differenze tra il maschio e la femmina?
MASCHIO: il corpo finisce a punta. La distanza tra l’ano e gli organi sessuali è grande.
FEMMINA: il corpo termina in modo arrotondato. La distanza tra l’ano e gli organi sessuali è quasi inesistente.

Ambedue i sessi non emanano odori sgradevoli, sono animaletti molto puliti e facili da accudire. Non vi è una differenza di carattere che vale per tutti i criceti maschi o femmina, ce ne sono alcuni che si fanno accarezzare fin da piccoli e altri che invece occorre conquistare giorno dopo giorno offrendogli del cibo.

Il trasporto a casa

Una volta che la scelta sull’esemplare è stata fatta bisogna attrezzarsi per portarlo a casa. Farlo in gabbia è una scelta sbagliatissima: le correnti d’aria sono fatali. La scelta migliore (e forse l’unica) è quella del trasportino. L’importante è che ci sia la lettiera assorbente in modo da non far sporcare il cricetino e un po’ di mangime per non farlo stare sotto stress. Inoltre il trasportino vi sarà molto utile anche durante la pulizia della gabbia. Ora non ti resta che andare ad adottare il tuo criceto!